VICTORIA | The Engine of Change, review 1×07

Victoria, penultimo atto: eccoci!

Nell’episodio di Victoria andato in onda domenica 2 ottobre su ITV, ci troviamo a sperimentare una ventata di cambiamento, quel cambiamento per cui l’età vittoriana è famosa.
Il regno di Victoria cominciò in pieno di clima di cambiamento sociale, una società dinamica e in evoluzione nella quale però coesistevano mondi talmente. L’aristocrazia era costantemente minacciata dalla borghesia, la classe operaia che lavorava nelle fabbriche si stava adattando al nuovo stile di vita.

Albert, vuole sperimentare, vuole portare il cambiamento, il progresso di cui sente che il suo popolo ha bisogno, vuole aiutare il suo nuovo Paese a trovare nuove risorse, a sperimentare nuovi scenari. Occasione per farlo in questo caso diventa la locomotiva.

Ma torniamo indietro e facciamo con ordine.
A inizio puntata la regina viene colta da un malessere, Albert preoccupato propone di chiamare un medico cosa alla quale Victoria si oppone salvo farlo chiamare lo stesso per buona pace del principe che già dalla prima scena si trova a dover fronteggiare una moglie ostinata a fare quel che dice lei.

La notizia che la regina aspetta un bambino viene accolta positivamente dal nostro Bertino, la stessa notizia però desta preoccupazioni in parlamento. Data l’alta mortalità dovuta al parto Victoria dovrà infatti designare un reggente e l’inghilterra ( per lo meno la nobiltà e il parlamento) è preoccupata della possibilità che in caso di decesso della regina sia un tedesco ad avere in mano il potere. Albert infatti viene nominato reggente da Victoria.




Tra un intruglio e l’altro servito dalla Duchessa alla regina, tra i vari consigli ansiogeni che Victoria è costretta a sentirsi abbaiare dalla madre (apparentemente era consentito soltanto respirare durante la gravidanza), anche in questo episodio esploriamo la differenza nel rapporto che la regina aveva con la madre e con Lehzen. Di odio (credo proprio di potermi azzardare a chiamarlo così) con la prima, di complicità e amore materno con la seconda.

Albert il piccolo nerd, mostra particolare interesse nell’introdurre e diffondere nel regno, per il bene del popolo e dei lavoratori, l’uso del treno. La regina non sembra però essere dello stesso parere.
Albert vuole riuscire ad essere influente, Victoria ostinata si oppone e non perde occasione per ribadire al marito che la regina è lei e si fa come dice lei.
Durante la visita nello Staffordshire, il principe contro il volere della moglie si lascia convincere da Sir Robert Peel a salire su una locomotiva. Tensione, liti, urla volano tra i due giovani sposi ma alla fine anche la regina si convince a fare un giro sulla locomotiva.
Il momento in cui Albert insegue (correndo) la locomotiva sulla quale Victoria era salita, per accertarsi che la moglie fosse entusiasta almeno quanto lui di questa nuova invenzione è stato uno dei momenti più teneri dell’episodio e mi ha particolarmente emozionato vedere quanto fosse importante per Albert che Victoria fosse d’accordo con lui.

Francatelli e la Skerrett intanto fanno i piccioncini in cucina, inventano dolci, mangiano cioccolato. Mi sono abituata alla loro presenza ma sono rimasta più colpita dalla bomba al cioccolato apparsa nell’episodio, che dalla loro storia in questi sette puntate.

Lord Peel sembra aver trovato l’intesa con i regnanti, quell’intesa che a inizio stagione non era riuscito a stabilire con al regina.

I’m far too busy to die.

Nella scena finale, Victoria capisce quanto importante sia l’aiuto del marito nel suo lavoro e quanto possa esser determinante soprattutto in un periodo così delicato e proprio in chiusura vediamo la regina dividere il lavoro con Bertie, che scena tenera!

Che dire, lasciamo i saluti finali alla prossima puntata, visto che sarà l’ultima, ma quel ch’è certo è che questa serie mi mancherà tanto. Ma davvero tanto.
Vi lascio il trailer del prossimo episodio e come sempre vi rimando alla sezione commenti o alle nostre pagine social FacebookTwitter per condividere le vostre opinioni con noi!

Alla prossima!

The following two tabs change content below.

Flavia B.

Studentessa con una grande passione per le serie tv, la musica, la letteratura e i viaggi. La mia più grande abilità è procrastinare. La mia migliore amica è l'ansia. I typos il mio nemico giurato.