Victoria | Brocket Hall – s01e03

Siamo un po’ in ritardo, lo so… Ma fidatevi ho sofferto più io che voi per questo ritardo ma finalmente è arrivato anche per me il momento di guardare e proporvi i miei commenti sull’episodio di Victoria della scorsa domenica.

La terza puntata della serie inglese dedicata ai primi anni del regno di una delle regine più influenti della storia inglese ha avuto come tema centrale il matrimonio (futuro) della regina.
Victoria, pressata a dover scegliere marito a tutti i costi, dichiara il proprio amore a Lord M che però decide di fare la cosa più giusta per la regina e rifiuta la sua proposta. Nonostante sia amante della coppia Victoria+Albert, devo dire che la chimica tra la Coleman e Sewell renderà la loro separazione davvero difficile e non me lo apsettavo.
Lo zio, fratello della madre, il saccente (a tratti fastidioso) Re del Belgio Leopold I, pressa per un incontro con Albert ma Victoria non ne vuole sapere, addirittura pare che quello che sarà il suo futuro marito (non credo sia spoiler quando si tratta di storia, scusate nel caso vi abbia rovinato la sorpresa) non l’abbia colpita la prima volta che si sono incontrati (hanno fatto probabilmente riferimento all’incontro di cui parlavo la scorsa settimana, avvenuto un anno prima che Victoria fosse regina) e Alexander, erede allo zar di Russia che in questa occasiona è risultato meno viscido che nella sua prima apparenza (a mio parere) parte da corte per tornare in Russia, sposerà l’erede al trono danese e non la nostra Victoria.

Altro elemento chiave di questa puntata è stata la rivolta cartista, uno dei primi momenti di protesta sociale che ha segnato il regno di Victoria, il movimento cartista chiedeva una serie di cambiamenti nel sistema elettorale (il voto per tutti i maschi di 21, votazioni segrete e una serie di altre proposte che votavano a una maggiore uguaglianza anche sociale nei vari aspetti della vita politica inglese – per maggiori info) in real life Victoria non intervenne mai personalmente sulla questione “PENA DI MORTE” riservata ai ribelli della rivolta di Newport ma la mutazione della pena in un confinamento in Australia giunse dopo una serie di petizioni su scala nazionale e una forte pressione da parte di Lord M.
Al contrario di quanto è raccontato nella serie, pare che la regina non fosse così sensibile nei confronti dei suoi sudditi più poveri.

A parte il momento struggente in cui Victoria si reca a Brocket Hall, luogo nel quale si era rifugiato Lord M apparentemente impensierito dalla possibilità che la regina potesse prendere marito (questo è quello che trapela dalla serie) un momento davvero epico è stata l’entrata in scena di Albert.
Ok magari sono di parte (e per chi di voi non l’avesse ancora fatto, vi invito a guardare The Young Victoria, film che personalmente ho amato) amo Albert e trovo interessante il personaggio ma quell’entrata signori, con la musica di sottofondo e il cambio pagina con tanto di regina rimasta di stucco? Magnifico, quella scena è fino ad ora la mia preferita dopo quella dell’incoronazione.

Victoria e Albert

Credo che giunti al terzo episodio potremmo metter da parte la diatriba riguardante il vero rapporto che Victoria e Lord M avevano nella realtà e goderci lo spettacolo perchè perdersi in discorsoni è poco produttivo e tuttavia non credo che abbiano fatto nulla di così blasfemo romanzando un po’ il contenuto dei diari della regina e poi signori, Rufus Sewell è un eccellente Lord M, sarebbe un peccato farsi sfuggire la sua interpretazione di questo personaggio controverso.

Altro alto momento dell’episodio? Victoria caccia via Conroy, AMAAAAAAZING perchè non lo sopportavo.
La duchessa sembra avere il cuore spezzato ma in un modo o nell’altro pare che stare lontana da quell’essere viscido la renda una madre sensibilmente migliore, ma vedremo…
Ennesimo momento soddisfacente? La battuta in ritirata del Duca di Cumberland e dell’imbranato principe George.

“George, you should go to the Royal Box now, before she sits on that Russian’s lap!”

Devo dire che questo episodio mi è piaciuto più degli altri due e mi ha lasciata inquieta di guardare il prossimo nel quale, stavolta senza dubbi, dovremmo vedere Albert in azione.

Che ne pensate della serie fin qui? Fateci sapere nei commenti qui sotto e seguiteci sui social

 

The following two tabs change content below.

Flavia B.

Studentessa con una grande passione per le serie tv, la musica, la letteratura e i viaggi. La mia più grande abilità è procrastinare. La mia migliore amica è l'ansia. I typos il mio nemico giurato.