Twin Peaks: ecco come David Lynch tiene tutti all’oscuro dei dettagli

Twin Peaks farà il suo debutto su Showtime con due episodi il prossimo 21 Maggio


Che David Lynch sia famoso per il mistero e il lasciare sempre gli spettatori con più domande di prima quando finiscono di guardare un suo lavoro è ormai cosa nota, questa volta il regista americano ha però deciso di mantenere segreti tutti i dettagli sul grande ritorno di Twin Peaks, la serie anni ’90 della quale vedremo una nuova stagione a partire da maggio.

 

In un’intervista rilascia a GQ, Lynch ha spiegato come ha fatto a tenere tutti, a partire da Mark Frost (co-scrittore della serie) fino ai membri del cast, all’oscuro del progetto.

  1. Non ha informato i membri del cast che il revival dello show sarebbe davvero stato realizzato. La maggiorparte dei membri del cast hanno scoperto la notizia quando hanno letto le news online, lo hanno contattato per email e lui ha risposto loro: “Ci rivedremo molto presto nel bellissimo mondo di Twin Peaks”
  2. Mantenere gli attori all’oscuro della trama. Lynch infatti crede che non ci sia bisogno che tutti leggano tutto lo script, basta che ognuno legga quello di cui ha bisogno quindi ha consegnato ad ogni attore lo script con le proprie scene e intere pagine oscurate, Lynch rispondeva alle domande su eventuali dubbi ma gli attori non hanno potuto leggere le scene che non li riguardavano.
  3. Non ha inviato i copioni digitalmente. 
  4. Gli attori non hanno potuto intuire giorni prima quale fosse stata la scena che stavano per filmare perché le location delle riprese erano date il giorno in cui sarebbero state girate le scene.
  5. Creazione di legami psichici: in alcuni casi Lynch ha lavorato così tanto con qualcuno che eventualmente questi è diventato una sorta di alter ego, e poteva intuire le intenzioni del regista senza che ci fosse bisogno di comunicare come ha confermato Kyle MacLachlan che ha spiegato che a volte bastavano davvero poche parole o spiegazioni.
  6. Si focalizzava sulle stranezze dei personaggi, piuttosto che sulla trama: Jim Belushi, che è uno dei tanti neo arrivati nella famiglia di Twin Peaks, ha rivelato che Lynch gli rivelava dettagli strani per farlo entrare nel personaggio ” Jim, lui fa questa cosa ogni mattina. Ama il caffè, se lo versa da se e vuole che ci sia esattamente la giusta quantità di latte nel caffè. Vuole assicurarsi che ci sia la giusta quantità di latte nei suoi cereali perchè non gli piacciono mollicci, li preferisce croccanti”.
  7. Ha tenuto all’oscuro anche il suo partner: Anche Frost, come detto prima, che lo ha aiutato a scrivere il revival è stato tenuto all’oscuro, come? Semplicemente non ha mai saputo come le cose che scrivevano sarebbero state messe insieme “Non ho mai visto il prodotto finito”.
  8. Fa’ che tutti ti adorino: questo così alto tasso di segretezza richiede tanta fiducia e Lynch è sempre in grado di ottenere questa immensa devozione da chi lavora con lui. Sherilyn Fenn ha ammesso, “è come se ti ipnotizzasse”. Belushi invece ha aggiunto “Non c’è niente di più grandioso di David. Siamo tutti sottomessi a lui.” Naomi Watts ha spiegato la cosa con una semplice frase: “Semplicemente ti innamori di lui”

Twin Peaks tornerà dopo 25 anni su Showtime dal 21 maggio. Si sa davvero poco della trama ma sappiamo che ci saranno Kyle MacLachlan  Mädchen Amick, David Duchovny, Sherilyn Fenn, Miguel Ferrer, Sheryl Lee, Peggy Lipton, Harry Dean Stanton, Russ Tamblyn, Alicia Witt and Grace Zabriskie.

Tutti i 18 episosi di cui sarà composta la serie sono stati diretti da David Lynch, che li ha co-scritti con Mark Frost.

 

Per altre news su film e serie tv, seguiteci sulle nostre pagine social Twitter e Facebook.

Fonte: Indiewire
The following two tabs change content below.

Flavia B.

Studentessa con una grande passione per le serie tv, la musica, la letteratura e i viaggi. La mia più grande abilità è procrastinare. La mia migliore amica è l'ansia. I typos il mio nemico giurato.