Recensione Gomorra: Episodio 8 | SPOILER

Dopo la morte di Gabriele l’alleanza è in pieno caos e accusa Rosario della sua morte, Don Pietro aspetta che “’o veleno trase into core”, Ciro ha fiutato l’inganno e prima di sentenziare ‘O Nano vuole fare chiarezza.

Ma come dice Don Pietro la democrazia nella camorra non funziona, ci vuole il bastone per tenere buoni i cani. Soprattutto se sono cani affamati. Mentre Ciro cerca di fare luce sulla spinosissima questione, Rosario viene caldamente invitato dall’immortale ad andarsene per qualche giorno con la propria famiglia. Ma ciò non basta per evitare la sua uccisione. Il rapporto di amicizia fra Rosario e Ciro era vero. Forse l’unica amicizia pura all’interno di Gomorra. In un tavolo di iene pronte a scannarsi fra di loro Ciro poteva fidarsi solo del “fratello”. Rosario avrebbe fatto di tutto per lui; Ha fatto di tutto per lui, già nella prima stagione mettendo in pericolo la propria vita. Ha coperto pure l’uccisione di Debora. Si è fatto pestare davanti al suo rione per lui, ha chiesto scusa per un fatto che non aveva commesso. È toccante la scena in cui sono al cimitero a ricordare i propri compagni. La morte di Gabriele mi ha messo un po’ di malinconia e anche in questa puntata ho provato molta tristezza. Il momento dell’uccisione di Rosario è incredibile. Davanti alla figlia, con una freddezza disumana. Brava la regia ha sfruttare al meglio questo momento.

Ciro è distrutto, ma sempre lucido, riesce a trovare colui che ha tradito Gabriele e soprattutto il mandante. Risolve la questione davanti l’alleanza e chiede di prendere una scelta: uniti contro don Pietro oppure tutti contro tutti. Ai posteri l’ardua sentenza.

Attenzione ai ragazzi del Vico, chissà se cambieranno ancora bandiera oppure si metteranno in proprio mescolando ancora di più le carte in tavola. La situazione è molto complessa e Ciro è rimasto solo. Don Pietro ha il vantaggio di essere nascosto, come un terrorista pronto a fare qualche attentato. Genny non prenderà bene la morte del Principe.

Il giro di boa di questa stagione è compiuto. I personaggi caduti nella guerra camorrista sono tanti ed è difficile prevedere scenari futuri. Avevano ragione quando dicevano nel trailer di gomorra “nun sapete chill’ ch’ v’aspett’”.

 

Per leggere la recensione degli altri episodi:
Recensione puntata 1 e 2, clicca qui.
Recensione puntata 3 e 4, clicca qui.
Recensione puntata 5, clicca qui.
Recensione puntata 6, clicca qui.
Recensione puntata 7, clicca qui.

The following two tabs change content below.