Ozark: la serie TV che non ti aspetti

Ecco cosa ne penso di Ozark, la nuova serie Netflix.

Era una calda sera di fine luglio, mentre stavo cucinando la cena apro Netflix, speranzoso di trovare qualcosa.

Nella schermata principale mi appare la copertina di Ozark.

A primo impatto sembra essere una delle tante serie horror che orbitano nella galassia delle serie tv. Ma, visto che, l’anno scorso di questi tempi faceva la sua comparsa Stranger Things, mi incuriosisco e guardo il pilot.

La trama sembra essere quella classica di un film che racconta il riciclo di denaro sporco dei cartelli di droga messicani. Ma, sebbene, questo sia il canovaccio della storia, lo sfondo che accompagna i personaggi, questa serie offre un godibile spettacolo.

Partendo dal titolo cupo, Ozark, è il nome di un lago in Missouri, ed è il set dove si consuma quasi tutto il racconto. La famiglia Byrde, composta da Marty, il protagonista, la moglie Wendy e i figli Jonah e Charlotte ricorda a tratti un’altra famiglia famosissima, ossia gli White di Breaking Bad.

Questo thriller ti appassiona, puntata dopo puntata, riesce a coinvolgerti e l’attenzione verso i dettagli da parte dei produttori è un level up rispetto alla media.

Personalmente mi sono innamorato di due personaggi, il primo è il protagonista, Marty Byrde, interpretato da Jason Bateman, un personaggio tranquillo, che ama i numeri e non ha alcun tipo di eccessi, un po’ come il primo Walter White. Fa il consulente finanziario, ricicla il denaro per un cartello messicano.

Il secondo è Ruth, interpretata da Julia Garner, capo famiglia dei Langmore, i piccoli criminali del posto. Lo sviluppo del personaggio di Ruth Langmore è incredibile e appassionante.  Anche gli altri personaggi sono molto interessanti. La serie riesce a raccontare la storia di ognuno di loro senza invadere troppo la storia di Ozark.

Il realismo di fondo che accompagna la serie tv ci inchioda davanti allo schermo e ricorda la già citata Breaking Bad e a tratti Fargo. Ozark ha 10 episodi da 60 minuti circa eccetto l’ultima puntata da 120 minuti.

Se siete appassionati di thriller questa serie sarà una piacevole sorpresa. Speriamo solo che Netflix decida di rinnovarla per una seconda stagione. Nell’attesa godetevi la prima stagione!

Voi l’avete vista? Che ne pensate?

Fatecelo sapere con un commento qui sotto o seguiteci sulle nostre pagine social Twitter e Facebook per  tenervi aggiornati su serie tv e cinema!

The following two tabs change content below.