GoT Oathbraker: Jon’s parents identity soon revealed?

Hello, gente! Una nuova settimana è cominciata e come ogni inizio settimana che si rispetti, è tempo di parlare di Game of Thrones. Il terzo episodio, della sesta stagione “Oathbreaker” ha portato con se diversi eventi.

JonRes
Jon Snow appena risorto

Cominciando subito dal primo, Jon Snow fresco di resurrezione, con le vergogne al vento (le fan ringraziano) viene scaraventato nella nuova realtà di Castle Black post-resurrezione-del-Lord-Commander mentre Davos (impegnato a coprirlo, ma perchè?) e Melisandre lo tempestano di domande.
Come avevamo anticipato in un articolo precedente, Jon afferma di non aver visto nulla nell'”afterlife” e questo lo spinge a prendere decisioni importanti. Dopo aver giustiziato gli artefici della congiura nella quale ci ha rimesso le penne alla fine della scorsa stagione (OLLY, TE LO SEI MERITATO! TZZZÉ! sorry per la digressione e per i caps, ma dovevo farlo) Snow abbandona la guida dei guardiani della notte consegnando il proprio mantello al fedele Edd.

Jon, proprio ora che quella sciagurata di Sansa si è decisa ad affidarsi a Brienne e stanno venendo da te, tu te ne vai? Mai na gioia Sansa Stark, mai na gioia!
Probabilmente (a mio parere) quando Sansa arriverà a Castle Black Edd la informerà delle vicende che hanno coinvolto il “fratellastro” in modo che le due donne (insieme a Podrik) raggiungano il nostro Snow, che invece penso si dirigerà verso sud in cerca di quello che resta della sua famiglia, e che tutti insieme appassionatamente vadano a salvare il povero Rickon, adesso tra le grinfie dello psicopatico Ramsey Bolton (come avevamo scritto anche in questo caso nell’articolo linkato prima).

Stark (quei pochi che siete rimasti)  vi prego riunitevi, abbiamo bisogno di voi!

Passando da uno Stark all’altro, il destino che si prospetta per Bran, sul quale i fan stanno cominciando a fare congetture su congetture(e quando mai nel mondo di GoT non se ne fanno?), è ricco di misteri.
Durante l’episodio, mentre assieme al Corvo con tre occhi si trova nei pressi della Torre della Gioia in una visione sul passato del padre. Bran (dal futuro) chiama Ned (nel passato), che sembra aver sentito davvero qualcosa.
Che sia questo dunque un nuovo, inaspettato (?), potere del nostro metamorfo preferito? Che sia sua la “colpa” per tutto quello che accadrà? Sarà Bran a far sentire le voci al re pazzo Aerys Targaryen (che diventerà quindi pazzo per colpa del giovane Stark)?
Entreremmo in questo caso in un vortice dal quale nemmeno il Dottore (Doctor Who) potrebbe tirarci fuori ma sarebbe, a mio modesto parere, un risvolto interessante poter esplorare gli eventi passati dei quali conosciamo “poco”, capire il perchè di quello che è successo e rivivere, da un altro punto di vista gli eventi che già abbiamo visto.
Quello che secondo me resta indiscutibile è che Bran, tornerebbe a ripercorrere una vasta gamma di eventi, dandoci spesso le risposte a domande che ci poniamo da cinque (quasi sei ormai) stagioni. [Tipo quella sul perchè il giovane Bran si arrampica sulla torre e viene scaraventato giù da Jamie Lannister, sigh, preferivo non ricordarlo questo]

Braned
Ned, sente Bran dal futuro che lo chiama?

Proprio l’episodio della Torre della Gioia del quale abbiamo parlato prima, è quello al centro delle speranze di chiunque (esagero? qualora di R+L=J non ve ne freghi un accidenti, siete delle persone cattive e senza cuore, ecco l’ho detto!), pare infatti che il momento nel quale la vera identità dei genitori di Jon Snow verrà svelata non sia troppo lontano, se tutto il mondo ha fatto i calcoli corretti, questa stagione dovrebbe essere quella buona per rendere un dato di fatto (speriamo, tocchiamo ferro!) la storia dietro la teoria R+L=J.

Siete pronti per capire cosa succederà nella prossima puntata? Io non vedo l’ora che sia domenica notte per vedere il nuovo episodio.
Se avete delle idee commentate qui sotto, siamo curiosi di sapere fin dove può spingersi la vostra fantasia!

Grazie per aver letto fin qui,
a presto!

Seguiteci su facebook e twitter per restare sempre aggiornati.

 

The following two tabs change content below.

Flavia B.

Studentessa con una grande passione per le serie tv, la musica, la letteratura e i viaggi. La mia più grande abilità è procrastinare. La mia migliore amica è l'ansia. I typos il mio nemico giurato.